Lead generation: 5 step per arrivare al tuo obiettivo

Uno degli obiettivi principali di una strategia di web marketing è la generazione di lead, ovvero di contatti commerciali. Sui social non si vende, lo ripeto spesso, ma tutto deve essere finalizzato a un obiettivo e per le aziende il primo obiettivo è la vendita grazie a contatti mirati e di qualità.

La lead generation è insomma la punta dell’iceberg. Immagina un albero: per stare in piedi ha bisogno di radici che lo sostengono, di acqua, di luce. Quali sono gli elementi che servono per fare crescere il tuo albero per puntare dritto dritto al cielo? L’argomento è sicuramente complesso, ma ho provato a radunare 5 macro aree e quindi ho definito 5 step dai quali non puoi permettere di “svirgolare”.

  1. Strategia e branding – La tua mission, l’analisi del tuo mercato e il relativo posizionamento, il messaggio che vuoi comunicare: quali sono?
  2. Web design e struttura – Dal design, alla struttura e alla suddivisione del sito, colori, immagini e video. Com’è il tuo sito? Una domanda su tutte: è responsive? Dai la possibilità di navigarlo? Perché altrimenti quello che stiamo leggendo è pari a zero.
  3. Contenuti – Alimenti un blog con contenuti interessanti, mirati in sintonia con ciò che proponi e produci? Crei possibilità per interagire col tuo sito e quindi far arrivare utenti? Ricordi? Avevamo già parlato dei 4 pilastri del content marketing.
  4. Analisi dei dati – Quanti visitatori ha il tuo sito? Da dove provengono? Qual è il loro comportamento? Quali conversazioni riesci a produrre?
  5. Promozione – Il mix perfetto che creano tre grandi aree: SEO, social ed email. Sei attento alle giuste keywords? Conversi con altri interlocutori? Ospiti guest post? Condividi sui social i tuoi contenuti? Partecipi a gruppi in modo attivo? Utilizzi in modo intelligente una risorsa preziosa che hai già e si costruisce quotidianamente, ovvero il tuo database, per fare dell’email marketing di qualità?

Se tutti questi step che abbiamo elencato in maniera assolutamente sintetica saranno coordinati, fluidi, ben progettati dalla tua strategia, arriverai ben presto ai risultati.

Ad ogni azione una reazione?

Sì, è vero, ad ogni azione corrisponde una reazione, ma otterrai quella che vuoi ottenere tu.

  • Avrai raggiunto l’awareness tra i tuoi utenti e visitatori: la consapevolezza di chi si sei, della qualità del tuo messaggio e quindi anche dei tuoi prodotti e servizi
  • Inizierai per questo ad essere seguito ad avere insomma dei followers e sarà molto importante inserire nella strategia una corretta azione di brand identity: sei seguito? Segui e impara a metterci la faccia (prendendo i rischi che può comportare).
  • Favorisci a questo punto la sottoscrizione a un’elenco, un database, offrendo anche qualche benefit in cambio per incentivare l’iscrizione.

A questo punto la tua lead è stata generata e non ti resterà che chiedere di inviarti feedback, stimolare la conversazione, coinvolgere per confermare una fedeltà che prima di essere donata richiede tempo, anche anni.

Quale tra questi aspetti ritieni più importante? Dove per la tua attività hai trovato più riscontro? Con quale azione? E quale reazione hai ottenuto?

Buona creazione di lead!
Rosa

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato

 

Commenti

  1. Pingback: Lead generation: 5 step per arrivare al tuo obiettivo | futurosemplice